Secondo Datalight il futuro di Bitcoin è radioso

Bitcoin ha futuro radioso: il rapporto spiazzante di Datalight

Il Bitcoin entro un decennio primeggerà come sistema di pagamento, superando gli attuali colossi come Visa, Mastercard e Paypal. E’ questa la previsione fatta da una nuova ricerca portata avanti da Datalight. Di per sè, questa è già una notizia. Che fine hanno fatto i “gufi” che teorizzavano la fine del Bitcoin? Come è possibile passare da teoremi catastrofisti a rosei in così breve tempo?

Il dati di Datalight

La ricerca condotta da Datalight si basa su dati e previsioni matematiche. Visa e Mastercard sono infatti sul mercato da 70 anni, mentre Paypal ha circa 22 anni di vita. Bitcoin, invece, ha spento solo dieci candeline. Ciononostante, la creatura di Nakamoto ha saputo sfruttare il poco tempo sul mercato per superare dal punto di vista tecnico le concorrenti. Del resto, Bitcoin è già in corsia di sorpasso. Stando ai rapporti di pubblicazione online sulle diverse transazioni ogni anno, Visa è in testa con 124 miliardi, ma la criptomoneta si colloca al secondo posto con 81 miliardi, superando Mastercard (74 miliardi) e Paypal (10). Proprio il confronto tra Bitcoin e quello che viene considerato i metodo più sicuro per transazioni online (paypal, appunto), è impietoso. Infatti, analizzando questa voce si scopre che mentre la prima ne effettua 3.4 trilioni, la seconda si ferma a 57 miliardi.

Tendenza ribassista irrilevante

Altro dato rilevante è quello legato alla tendenza ribassista delle criptovalute. Per Datalight, questo evento non influisce in alcun modo sull’utilizzo delle stesse, anzi. Il loro utilizzo cresce rispetto ai beni in formati fisici o digitali. Attualmente, il prezzo dei Bitcoin si aggira intorno a $ 4.975,84 ed è alto. Nonostante non si tratti di un valore alto,  sono in molti a prevedere un aumento nei prossimi anni, proprio in virtù di determinati cambiamenti positivi nel mercato della crittografia. Inoltre, le minori commissioni fanno prediligere la criptovaluta agli altri sistemi di pagamento. Da questo punto di vista è stato fondamentale l’immissione del software Segwit che ha permesso di tenere le commissioni a a $ 0,20. Questo significa che, a differenza degli altri sistemi di pagamento, anche quando si inviano milioni di dollari in tutto il mondo tramite BTC, il costo rimane invariato.

L’analisi di Datalight non si è fermata solo agli aspetti positivi della criptovaluta. La non scalabilità rimane un problema serio per il Bitcoin  che non sembra risolvibile in tempi brevi. Questo finisce per rallentarne la potenza nelle transazioni, rendendo più conveniente affidarsi ai sistemi tradizionali. Attualmente, PayPal supera ancora Bitcoin di quasi 60: 1. Per Visa e Mastercard, la differenza è di circa 9.000: 1 e 6.000: 1. Nonostante ciò, il futuro radioso della creatura di Nakamoto sembra scritto, al di là delle tesi catastrofiste. 

Condividi: