Ledger Nano S, il miglior hardware wallet in circolazione

E così hai deciso di iniziare a investire in criptovalute. Ovviamente, contestualmente all’acquisto di una moneta digitale, c’è la necessità di capire come conservarle: la soluzione è un wallet, vale a dire un portafoglio elettronico, di cui puoi leggere nell’apposita sezione.

Esistono vari tipi di wallet, tra cui conosciamo quelli di tipo hardware. Questi sono dei veri e propri dispositivi fisici, grandi più o meno quanto una chiavetta USB, su cui è installato il proprio portafoglio elettronico. È possibile gestire un wallet hardware attraverso il proprio pc o smartphone. In quest’articolo vi presentiamo, molto probabilmente, il wallet hardware più famoso e utilizzato, vale a dire il Ledger Nano S.

Come si presenta il Ledger Nano S

Il Ledger Nano S ha l’estetica di un normale hardware wallet, dunque una dimensione ridotta e simile a quella di un device USB, facilmente trasportabile, con un design molto classico. Il wallet ha un display di tipo OLED e due pulsanti che vengono utilizzati per la configurazione iniziale e per le operazioni successive.

Come configurare il Ledger Nano S

Configurare il Ledger Nano S significa fondamentalmente scegliere il PIN di accesso per il proprio hardware wallet. Il PIN è formato da quattro cifre e per impostarlo bisognerà premere i due pulsanti ai lati del dispositivo. Premendoli di nuovo entrambi, in PIN sarà confermato. Una volta effettuata questa operazione embrionale, ce ne sarà un’altra fondamentale allo stesso modo: il dispositivo mostrerà una frase di 24 parole, che dovranno essere riposte con cura. Nella confezione ci sarà un foglio di carta dove poter trascrivere le parole, che è consigliabile nascondere in un posto, in quanto le parole permettono di effettuare i backup del dispositivo.

Implementare criptovalute sul Ledger Nano S

Una volta completata la configurazione, sarà possibile gestire Bitcoin ed Ethereum. Ogni altra criptovaluta dovrà essere installata manualmente. Questo viene effettuato attraverso un’iniziale connessione al proprio PC, dopodiché, utilizzando il programma Ledger Manager sarà possibile entrare proprio all’interno del proprio wallet, inserendo il PIN. A questo punto, comparirà una schermata in cui saranno mostrati a video tutti i programmi installati e quelli che possono essere installati. Basterà cliccare sul wallet desiderato e questo si installerà.

Criptovalute utilizzabili sul Ledger Nano S

Ovviamente, il wallet non supporta tutte le monete virtuali che esistono sul web. Riepiloghiamo, in seguito, brevemente quali sono tutte le possibili valute che possono essere installate sul proprio hardware wallet Nano S.

Utilizzare Ledger Nano S su Google Chrome

Ledger Nano S mette a disposizione un’estensione per Google Chrome, chiamata Chrome Extension, la quale permette di gestire il proprio portafoglio con diverse operazioni. Queste riguardano l’invio e la ricezione delle criptovalute, che vengono effettuate tramite codici alfanumerici, il controllo dei dettagli del proprio account, come ad esempio del saldo, e la modifica di impostazioni e configurazioni varie. Qualora non si voglia utilizzare la Chrome Extension, è possibile prendere in considerazione altri software, come BitGo, Electtrum, Copay.

Prezzo e opinioni finali

Attualmente il prodotto viene venduto sul sito ufficiale a circa 100 euro, un prezzo assolutamente onesto viste tutte le funzionalità che offre l’hardware wallet. Il Ledger Nano S è assolutamente un must se si ha la necessità di avere a disposizione fisicamente un portafoglio elettronico. Le sue funzionalità, le sue dimensioni ridotte e la possibilità di poter inserire tante criptovalute lo rendono sicuramente uno dei più acquistati dagli investitori.