Criptovalute: dove comprare e vendere le criptomonete online

Oggi anche tu puoi comprare e vendere le criptovalute online. Anche tu che ti chiedi cosa siano, come funzionino, dove potrebbero portarti. Tu che ora leggerai questa guida completa. E non c’è di che.

Partiamo dal principio: le monete virtuali sono un fenomeno. Che si sta diffondendo, che si sta facendo largamente apprezzare: ideali per un investimento diverso, originale, ma soprattutto funzionale. Non tutte le criptovalute possono però servire: alcune possono essere molto vantaggiose, altre hanno ancora bisogno di tempo per essere riconosciute universalmente.

Il concetto è chiaro: ci sono tante soluzioni a disposizione, ma vanno valutati i pro e i contro. Acquistare asset finanziari diversi vuol dire amalgamarsi alla massa, vuol dire restare negli schemi. Trading, invece, equivale a scoperta ed esplorazione dei mercati: ecco perché insistiamo sul mondo delle monete virtuali, ancora parzialmente inesplorato.

Cosa sono i bitcoin? Ormai questo termine l’avrete sentito ovunque. Sappiate però che sono nati nel 2010, e dopo otto anni ha permesso ai primi investitori di diventare addirittura milionari: nell’ultimo periodo, infatti, la valutazione è cresciuta in maniera esponenziale. Non una clamorosa novità: in tutto questo tempo, i bitcoin sono tra le poche forme d’investimento diventate pressoché sicure. Con un costante rialzo di valutazione.

Chiaro: si tratta di un caso limite. Ci sono tante altre valute da tenere in considerazione: i bitcoin sono solo la punta dell’iceberg, i protagonisti di una bella storia. Di una storia che non ha intenzione di esaurirsi qui. In soldoni, se hai intenzione di fare scorte di criptovalute, i bitcoin sono un’opportunità da tenere in considerazione.

Comprare Criptovalute: bisogna sempre fare attenzione

Come iniziare ad acquistare o vendere criptovalute online

Quante ce ne sono? Centinaia. Compresi i nuovi token, monete o valore, che sono creati ogni giorno e che permettono di aprire nuovi mercati nel mondo virtuali. In tutto questo, non siate precipitosi: bisogna sempre fare attenzione.

Primo step: se hai voglia di comprare questo tipo di valuta, devi essere assolutamente certo su tre aspetti fondamentali.

  • Numero uno: come le prendi? In che modo materiale acquisti le criptovalute?
  • Numero due: dove le prendi? A chi ti affidi per l’acquisto? Meglio rivolgersi a un esperto.
  • Numero tre: quando le prendi? Anche qui: controllate l’assoluta veridicità di chi vi consiglia.

Questo è un mondo in totale espansione: come i suoi simili, la fregatura è dietro l’angolo. Dunque, consiglio spassionato da parte nostra: non aver fretta di lanciare il tuo business, ma capisci bene prima ciò di cui stiamo parlando. I soldi non si creano con fretta, ma con attenzione e cura dei dettagli.

Se il bitcoin non vi soddisfa, ci sono pur sempre gli ‘altcoin’, le alternative ai primi: sono utili a raddoppiare il capitale iniziale a stretto giro. Ma presenta dei rischi. Come in ogni attività di investimento, occorre stare attenti su due punti fondamentali: variabile del tempo e del capitale a disposizione. Tocca che il momento e la disponibilità s’incrocino e creino qualcosa. Non doveste avere anche solo uno di questi due fattori, attendete e pazientate. La vita è lunga. E di occasioni ce ne sono tante.

Perché sono così importanti? Il tempo è la prima dote di un trader: per investire in criptovalute bisogna essere pazienti e bravi, ma anche preparati. Acquistare criptomonete, o bitcoin, ma anche ripple, vuol dire addentrarsi in un meccanismo particolare e con i suoi tempi. Dunque, bisogna fare attenzione. E soprattutto star sereni se i primi risultati non dovessero arrivare l’indomani: è la routine, bellezza.

Ed è anche una questione di resistenza. Ormai la possibilità di fare trading sulle criptovalute è quasi abusata: si possono comprare e rivendere in qualsiasi momento, ma è il ‘restarci’ che fa la differenza. Dipende molto, infatti, da chi riesce a trattenersi all’interno del mercato con una posizione di vendita o di acquisto. Ecco perché diciamo che la pazienza è la virtù dei forti (traders): perché ci sono giorni in cui si avrà la possibilità di veder crescere il proprio investimento addirittura del 50%. Basta esserci. E non aver paura. Perché vedere un aumento repentino del prezzo del titolo su cui hai investito, fidatevi, è qualcosa di davvero eccezionale. Nel senso che non esistono altre forme d’investimento così.

Alt: se vi siete esaltati, ecco che pensiamo noi a riportarvi con i piedi per terra. Si sa che chi intuisce il mercato prima di tutti, chi riesce a investire con largo anticipo, alla fine porta a casa una fetta più grossa. Questo può accadere con le criptovalute, ma non la regola del settore: per questo è differente. Certo, bisogna però porsi dei limiti: un investimento è pur sempre un rischio. E allora tocca decidere bene quanto si voglia andare a pagare, quanto si è disposti a sacrificare. Non investite mai più di quanto siete disposti a perdere.

Esiste il rischio di perdita, perché mentirvi? Per quanto possa essere un mondo interessante e con tanti pro, qualcuno ha dovuto assaggiare anche l’amaro sapore della sconfitta. Non conta se bitcoin o altcoin: la scelta implica sempre una percentuale di rischio. Che esiste e si fa sentire, per quanto bassa. E pesa un po’ se non si è in grado di gestire il tutto.

Ultimo consiglio del paragrafo: le monete virtuali sono soggette alla volatilità. Cioè? Sono variazioni molto consistenti del prezzo di un bene: puoi perdere tanto in poco tempo, ma anche guadagnare tantissimo. Non sei mai sicuro: per questo motivo ‘restare’ è fondamentale e vitale.

Ma come posso comprare le criptovalute? Anche qui, i nostri consigli possono tornarvi utili.

  • Scegliete una criptovaluta decentralizzata. Cosa vuol dire? Prendi una moneta meno soggetta al fenomeno dei cosiddetti pump and dumb, enti controllati da sezioni esterne che possono truffare i possibili investitori e poi scappare via con quanto i “poco attenti” investitori avevano deciso di sborsare. Il tutto senza che tu te ne accorga.
  • Scegliendo una valuta non decentralizzata, il risultato può ugualmente essere positivo. Scoprite però se il team che l’ha sviluppato è stato riconosciuto. Altrimenti andrete incontro a una truffa. E non è bello.
  • Non prestate attenzione ai pop-up, oppure agli inserti di Facebook: investire una somma importante sulla nuova valuta rivoluzionaria è possibile, ma non con loro. Che creano questi spazi appositi per truffare le persone. E la polizia postale ne sa qualcosa.
  • Investite soltanto in criptovalute: c’è già uno storico da consultare e vi sentirete più tranquilli nelle vostre scelte. Scegliendo monete di fresca nascita, potreste non conoscere la verità che c’è dietro. E soprattutto non conoscerete subito l’effettiva crescita della stessa. Quindi, con calma: lanciatevi sul sicuro. Che tradotto in nomi vien fuori: bitcoin, monero, dash, ethereum. Valute buone e comprovate.

Dove potete comprare e rivendere le criptovalute?

Hai due possibilità efficaci: Bitcoin, Monero e le altre criptovalute puoi acquistarle innanzitutto negli Exchanges, i migliori per attività di compravendita diretta, con i costi più bassi di commissione e con l’aiuto di broker di trading online.

Su questa piattaforma è possibile comprare direttamente le criptovalute: puoi farlo con alta liquidità delle monete digitali, rivolgendoti in maniera diretta alle migliori soluzioni. Esempi? Coinbase, Sprectrocoin, BitPanda, Kraken, Poloniex,  Bitstamp, Bittrex, The Rock Trading, BitMex.

Dove comprare criptovalute: sugli exchanges

Sono eccezioni, non regole. O meglio: alternative ai soliti sistemi di trading. Ma sono ottime soluzioni con tanto di recensioni interessanti. Materialmente, però, ha una serie di passaggi importanti. Ecco le premesse:

  • S’inizia con una prima iscrizione online. S’inseriscono informazioni personali: dati della carta d’identità, il numero di telefono, l’indirizzo mail e la residenza. Ad alcuni è chiesto anche la scelta del Wallet su cui inviare il pagamento.
  • A cosa servono questi dati? A confermare semplicemente l’identità del nuovo utente. Così da aprire un nuovo conto per l’acquisto diretto delle criptovalute.
  • Per acquistare monete virtuali sugli Exchanges, bisogna innanzitutto scegliere questa piattaforma. Scegliendo Kraken, ad esempio, si possono acquistare criptovalute con monete reali (Euro, dollaro, yen) ed è possibile farlo con bonifico o carta di credito.
  • Bittrex e Poloniex danno la possibilità di acquistare criptovalute con altre criptovalute. L’ordine di acquisto viene fatto in poco tempo: le condizioni variano anche in base alla liquidità e ai voluti disponibili.

Materialmente, sugli Exchange s’inizia in questo modo:

  • Scegli la piattaforma Exchange su cui acquistare le criptovalute.
  • Iscriviti su Exchange indicando i dati richiesti per la verifica dell’utente.
  • Scegli il sistema di pagamento per la gestione del conto, che serve a finanziare l’acquisto.
  • Accedi ad Exchange e acquista direttamente la criptovaluta che desideri.
  • Le operazioni d’acquisto sono supportate da un’elevata liquidità, ha costi bassi per la commissione d’acquisto.

Dove acquistare criptovalute:  i broker di trading online

Investire, dunque, non è affatto difficile. Certo, altra storia se lo si fa con i broker di trading online. Quest’ultima è infatti la soluzione più adottata negli ultimi tempi: perché c’è un’alternativa sì per gli investimenti bancari, sì. Anche se poco visibile, c’è finalmente la possibilità di usare i contratti per differenza: sono il nuovo strumento di trading. Il nuovo che avanza. E con tanto di broker disposti a offrire questo tipo di servizi, anche direttamente online.

In numeri, oggi si contano 2 brokers che danno le garanzie più elevate per gli interessati al business: escludendo le piattaforme con basso rating, potete contare su due figure dall’alta reputazione, con pieni poteri anche e soprattutto online. Come funzionano? I broker stessi offriranno contratti per differenza: convenienti perché smart e lontana dai mercati finanziari cosiddetti ‘normali’. Bitcoin ne è un esempio: le quotazioni della valuta può andare ovunque, alto o basso, in modo netto o più cadenzato, ma non importa. O meglio: non importa al broker. E’ un tipo di trading speculativo: in questo modo puoi guadagnare in maniera quasi indifferente sia che il prezzo salga o scenda. Il trader è lì per capire dove va il mercato.

Ma chi sono questi broker? Eccone un elenco:

  • eToro – E’ un broker online, uno dei principali e più ‘anziani’: ha senza dubbio grande esperienza, ed è particolarmente ricercato da chi vuole proteggere il suo investimento. E’ inoltre aperto a qualsiasi tipo di esperienza ed esigenza: è sempre a disposizione di chi si fida. Anche e soprattutto sulle criptovalute: l’ultima novità dei mercati finanziari, ma già ampiamente assorbito da eToro. Non ha costi di commissione e ha vantaggi niente male.
  • IQ Option – Giovani per giovani. Però seri e specializzati proprio sulle criptovalute. Hanno una piattaforma semplice e intuitiva: si può subito investire sui principali mercati finanziari. Il conto demo è gratuito e senza deposito: da lì si può passare a un conto reale con un minimo d’investimento sulle principali criptovalute. Condizione vantaggiosissime per i principianti.

Non solo queste due, anzi: altri due brokers stanno sfidando la competizione e si stanno specializzando sempre più in criptovalute. Anche qui: contratti per differenza con commissioni pari a zero per la tenuta del conto. Quali sono? Ecco l’altro elenco:

  • Markets.com – Sette piattaforme di trading: tutte in esclusiva e sulle quali fare trading online con monete virtuale. Criptovalute? Fatturano bene, eccome. Ma ciò accade solo se il procedimento è fatto attraverso una piattaforma importante. Il Broker è preparato, sa che la sua leva finanziara è elevata: quindi ci sguazza, moltiplicando i profitti dei clienti che s’iscrivono e gestiscono al meglio i capitali d’investimento attraverso i vari servizi offerti. Fateci un salto.
  • Plus500 – Una delle scelte migliori per i traders professionisti. Ma se siete alle prime armi, tranquilli: sappiate solo che tantissime persone ogni giorno usano questa piattaforma. Ambiente professionale e soprattutto serio: se vuoi negoziare sui mercati, scegli loro. L’offerta? CFD sui vari beni negoziabili. Ma anche bitcoin: anzi, Plus500 è stato tra i primi ad offrire la possibilità d’investimento, in maniera meravigliosamente vantaggiosa. La piattaforma è ottimizzata, del resto è stata ideata dagli stessi sviluppatori del broker.
Image Desposito Demo Review Visita
Deposito: €200 Spreads: Bassi Licenza: CySEC Conto demo: SI Apri demo gratis Commissioni: zero Recensione eToro APRI UN CONTO Visita il sito ufficiale Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €10 Spreads: Onesti Licenza: CySEC Conto demo: SI Apri demo gratis Commissioni: zero Recensione IQ Option APRI UN CONTO Visita il sito ufficiale Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €100 Spreads: Stretti Licenza: CySEC Conto demo: SI Apri demo gratis Commissioni: zero Recensione Plus500 APRI UN CONTO Visita il sito ufficiale Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €100 Spreads: Onesti Licenza: CySEC Conto demo: SI Apri demo gratis Commissioni: zero Recensione Markets.com APRI UN CONTO Visita il sito ufficiale Il tuo capitale è a rischio.

Pronti a comprare e vendere criptovalute?

Avete dunque capito quanto possa essere semplice, quanto soluzioni importanti possano apparire a chi ha maggiori capitali a disposizione. E molti lo fanno, investendo e investendo bene. Basta fare attenzione a dove s’investe, optando per soluzioni con uno storico alle spalle che non spaventi.

Fidatevi del vostro trader se ponete fiducia nella piattaforma a cui vi siete rivolti. I contratti per differenza restano l’unico modo per monetizzare con frequenza sulla compravendita online. Una quotazione può andare verso un trend al rialzo o al ribasso, pure in modo veloce. Cosa interessa al trader? Semplice: l’andamento del mercato, aprire in tempo un nuovo ordine in piattaforma. Società come eToro (con la sua rete di social network trading) o anche come IQ Option, sono ideali per iniziare. La prima vi offrirà condizioni molto vantaggiose per il trading senza costi di commissione, la seconda vi darà la chance di fare trading sulle migliori criptovalute con un conto minimo di 10 euro. Sì, 10 euro.

L’ultimo progetto in questo senso è arrivato nel mese di ottobre del 2017. Un nuovo e interessante prodotto della fondazione ONT: si tratta della creazione di una rete unificata con tutte le principali blockchain e della distribuzione gratuita a scadenze prefissate della moneta digitale. Come i token.