Coinbase, l’exchange da un milione di dollari: recensione

Dopo aver deciso di voler investire su criptovalute, c’è bisogno di trovare una piattaforma che permetta la gestione di tutto ciò che ruota attorno a questo mondo. Uno dei siti consigliati è sicuramente Coinbase.com, molto probabilmente l’exchange più famoso al mondo, il quale permette di usufruire del materiale indispensabile per fare trading di criptomonete, come un wallet per conservare le proprie valute digitali.

Come funzione Coinbase

Il funzionamento di Coinbase.com è molto semplice. In primis, per poter operare sulla piattaforma bisogna registrarsi cliccando su “Registrati”; una volta fatta questa primissima operazione, bisognerà decidere se iscriversi come persona fisica oppure come azienda. In questo secondo caso, sarà necessario mettere in atto un investimento commerciale oppure scegliere un servizio per venditori. Lo step successivo sarà quello di inserire un indirizzo email, che dovrà essere confermato attraverso un link in una mail di conferma che verrà generata automaticamente. A questo punto il conto sarà validato.

Quali operazioni effettuare con Coinbase

Dopo questa primissima fase introduttiva, legata alla registrazione sul sito, ci si troverà davanti a due alternative: “Buy” e “Sell”. Ovviamente, la prima opzione sta per comprare criptovalute, mente la seconda è per venderle. Per comprendere il funzionamento di Coinbase, è consigliabile mandare o ricevere criptovalute attraverso le operazioni di “Send” e “Receive”: una volta scelta quale possibilità si vuole vagliare, si dovrà semplicemente inserire l’indirizzo Bitcoin verso cui indirizzare la criptovaluta, in caso di invio, mentre in caso di ricezione, bisognerà fornire il proprio indirizzo, cliccando su “Show Address”.

Collegare il proprio conto a Coinbase

È possibile collegare diversi tipi di conto al proprio account Coinbase, ovverosia quello bancario oppure quello Paypal. La piattaforma permette di avere, ovviamente, il massimo livello di sicurezza, essedo una delle soluzioni più utilizzate al mondo e con tanti attestati di autostima. Si possono collegare anche entrambi i conti contemporaneamente: non c’è alcun tipo di interferenza.

Dopo aver completato questa procedura, è possibile iniziare a fare le classiche operazioni di compravendita delle criptovalute.

Aprire un conto su Coinbase

A questo punto, facciamo un rapido riassunto su quali operazioni effettuare per aprire un conto su Coinbase, aggiungendo qualche dettaglio:

  • Clicca sul pulsante “Registrati”
  • Inserisci i dati personali, assieme a un indirizzo email a cui hai accesso
  • Clicca sul pulsante “Crea un Conto”
  • Verifica il tuo indirizzo email inserito in precedenza cliccando sul link che ti viene inviato
  • Scegli se essere una persona fisica o un’azienda
  • Verifica la tua identità, caricando una foto tramite smartphone o webcam e i documenti che ti vengono richiesti (di solito una tra carta di’identità, patente o passaporto)
  • Collega il tuo conto corrente oppure la carta di credito al tuo account Coinbase
  • Verifica il tuo conto con un bonifico, che può essere anche di 1 euro

Caratteristiche di Coinbase: Usability e sicurezza

Quando si ha a che fare con questi tipi di investimenti, ovviamente c’è bisogno di capire se ci si può fidare. Coinbase.com è un sito sicuro, grazie soprattutto al sistema avanzato di archiviazione offline. Inoltre, in fase di registrazione, agli utenti viene chiesta una doppia verifica, con un codice personale inviato tramite cellulare. Oltre a questo, il traffico viene crittografato e ciò vale anche per gli e-wallet. Inoltre, essendoci un’assicurazione con i server, qualora ci siano problemi con essi, gli utenti hanno diritto a essere rimborsati

Altro punto forte è sicuramente l’usability: Coinbase è sicuramente una piattaforma user friendly. Una volta completata la procedura di registrazione, è possibile subito effettuare le operazioni desiderate. Inoltre, c’è anche la possibilità di poter utilizzare applicazioni Andoid e iOS e quindi essere sempre sul pezzo anche se non si ha a disposizione un PC.

Una caratteristica fondamentale è la rapidità del cambio, che si può dire avvenire in tempi praticamente immediati, permettendo di evitare dei problemi legati alla volatilità dei prezzi, che potrebbero avere effetti talvolta anche devastanti sulle operazioni.

Come operare su Coinbase

Le operazioni su Coinbase sono molto semplici e quasi banali per chi ha un po’ dimestichezza con l’online banking. L’exchange in questione permette di operare su più valute e non sono Bitcoin: è possibile comprare, infatti, anche Litecoin ed Ethereum, ad esempio.

Acquistare e vendere sono due operazioni estremamente facili e si svolgono come spiegato in precedenza; ogni operazione ha un livello di sicurezza molto alto.

Come utilizzare il proprio wallet su Coinbase

Qualsiasi sia l’exchange su cui si operi, è doveroso creare un wallet. Questo non è altro che un portafoglio virtuale che, attraverso chiavi di sicurezza, permette di custodire le proprie criptovalute. Lasciarle sulla piattaforma è un rischio molto alto, in quanto ci sono molti hacker che tentano continuamente di attaccare queste piattaforme e prendere le criptovalute degli utenti.
In riferimento a quest’ultima possibilità, Coinbase dà comunque l’opportunità di avere un wallet sull’exchange con un proprio indirizzo Bitcoin che permette di effettuare le operazioni di invio e ricezione di criptovaluta. Per ricavarlo, basta cliccare su “Conti” e poi, nella parte destra della pagina, selezionare “Indirizzo Bitcoin”. L’address, dunque, apparirà sia in formato testuale che in QR Code. Ogni qualvolta verrà cliccato il pulsante “Ricevi Denaro”, Coinbase genererà automaticamente un nuovo indirizzo, per evitare interferenze tra le transazioni.

I numeri di Coinbase

Una recensione di Coinbase può essere data già dai numeri degli utenti che lo utilizzano. L’exchange serve più di 10 milioni di clienti dislocati in 32 Paesi e la quantità di monete che girano è fuori dal comune: parliamo di 50 miliardi di dollari. Esso è dal 2012 il punto di riferimento fondamentale per chi effettua transazioni in Bitcoin, ma non solo. In questo momento viene valutato 1,6 milioni di dollari ed è la prima start up dell’universo del Bitcoin che supera il miliardo di dollari e il numero di investimenti che sono stati effettuati nel 2015 rappresenta qual è lo status della piattaforma: ben 20 milioni di dollari.

Insomma, se volete iniziare a fare trading di criptovalute, sapete dove iscrivervi.