Reddcoin, la criptovaluta dei social network

Reddcoin è una criptovaluta che ha puntato parecchio sui social network. Dopo una fase in cui è stata molto stabile, nel 2017 la moneta digitale ha avuto una grande impennata, arrivando addirittura a valere 0,0077$. Il suo valore attuale è un po’ sceso, tanto è che in questo momento il suo valore è di 0,013$ e un market cap di 38.269.317$, che la pongono al 75esimo posto nella classifica delle crypto.

La moneta dei social network

Come detto in precedenza, Reddcoin è una criptovaluta molto attiva per quanto riguarda i social network negli ultimi anni, la quale ha fatto in modo che gli utenti della piattaforma della valuta potessero inviare e ricevere denaro attraverso le più comuni piattaformi di social network. In un primo momento, per ottenere Reddcoin c’era bisogno di fare del mining, ma ora è possibile monetizzare anche semplicemente attraverso il proprio dispositivo, accendendolo e tenendolo connesso.

Il progetto Reddcoin

La criptovaluta si integra, dunque, profondamente con i social più conosciuti e utilizzati del mondo. Lo fa attraverso la “Piattaforma Tip”, attraverso la quale è possibile inviare e ricevere denaro. Il progetto Reddcoin, dunque, mira a far diventare la moneta la più utilizzata dagli utenti dei social per effettuare le proprie transazioni. L’obiettivo finale è quello non solo di sviluppare una criptovaluta conosciuta e affermata, ma anche quello di rendere l’utilizzo delle monete digitali più social e più comune, effettuando delle micro informazioni attraverso le piattaforme più utilizzate dalla maggior parte degli utenti.

Lo blockchain Reddcoin

Inizialmente, Reddcoin utilizzava l’algoritmo Proof of Work per la sua blockchain, ma in un secondo momento, questo è stato cambiato, dopo aver sviluppato un numero molto alto di token, che superava i 27 miliardi. Si è passati al Proof of Stake Velocity, il quale, come abbiamo specificato in precedenza, non prevede più il mining ma premia chi possiede la criptovaluta; in generale si parla di possesso e velocità della valuta, vale a dire la frequenza di circolazione all’interno dell’economia.

La blockchain Reddcoin, dunque, permette all’utente di convalidare blocchi in maniera molto smart, addirittura tramite uno smartphone connesso ad Internet. È possibile guadagnare anche tenendo il dispositivo connesso alla piattaforma Reddcoin, facendo circolare la moneta e validando le transazioni.

Il White Paper di Reddcoin

Tutto quello che abbiamo scritto è riassunto molto bene nel documento fondamentale della criptovaluta in questione, il cosiddetto White Paper, nel quale è spiegato quanto sia importante per il progetto l’algoritmo ‘Proof of Stake Velocity”. Vengono spiegate, nei vari paragrafi, quali sono le modifiche che sono state implementate e soprattutto quali sono i vantaggi di questo algoritmo. Ovviamente, dopo tutte le specifiche tecniche, si parla anche dell’anima, della vera natura della moneta, cioè l’integrazione completa all’interno dei social network, dove la criptovaluta si propone di effettuare pagamenti sicuri e veloci.