Comprare Bitcoin: guida completa per acquistare Bitcoin online

Comprare bitcoin: guida completa all'acquisto

Come si acquistano Bitcoin? Ecco la guida che soddisferà tutte le tue curiosità: dopo averla letta approfonditamente, ti promettiamo che potrai subito lavorare in questo ambito.

Cose da sapere: il trading è il principale metodo per comprare la valuta virtuale. I bitcoin? Sono la criptovaluta per eccellenza, ossia un tipo di moneta virtuale (ne esistono tantissime, poi vedrai) che nascono attraverso la potenza di calcoli dei computer e di hardware costruiti specificamente. Nel 2009, Satoshi Nakamoto ha creato la prima moneta digitale: tutti i dubbi sono stati dissipati da dieci anni di immenso lavoro e infinita rivoluzione tecnologica.

I bitcoin si basano su un sistema Peer2Peer ed è open source: non è qualcosa di privato, tutt’altro. E poi si controlla attraverso un database distribuito su nodi, che permettono si sfruttare la rete P2P per creare un sistema simile a quello su cui si basa ad esempio Torrent. I bitcoin funzionano però senza avere un ente centrale a cui fare riferimento: non esiste una banca che controlla tutto, ecco.  L’unico ente che si avvicina è la Bitcoin Foundation: ha programmi sullo sviluppo dei software e anche colletti bianchi della finanza, ma non gestisce nulla.

Comprare Bitcoin è assolutamente legale

Pur non avendo controlli, comprare bitcoin è assolutamente legale. Del resto, questo è permesso dalle sue caratteristiche: i Bitcoin hanno delle regole precise per funzionare, che danno valore e ‘regolano’ il mercato della compravendita. Ecco: quanto vale però un Bitcoin? Sono come qualsiasi altra valuta, non differiscono. Solo che sono immuni dalle leggi dell’inflazione, non a quelle dei mercati finanziari: il valore può cambiare tantissimo da un giorno all’altro.

Per conoscere la quotazione attuale, molti siti online dispongono di grafici che aiutano a capire l’andamento del mercato: dai vari broker online a molti altri che offrono account gratuiti con cui puoi creare conti demo per iniziare a capire questo mondo. Con soldi finti, chiaro. Su Bitcoin Charts, invece, puoi vedere le valutazioni dei Bitcoin sui siti di exchange.

Attenzione, comunque: i Bitcoin sono limitati. Non se ne creano più del numero stabilito in partenza: il totale è allora sotto controllo, il massimo è stabilito intorno ai 21 milioni in totale. Ogni 4 anni il numero viene dimezzato: ergo, ci vorranno ancora tanti anni per raggiungere quella cifra. Ma si va spediti, eccome.

Il miglior metodo per comprare Bitcoin

Come comprarli? Tantissime soluzioni possibili per ovviare a questo problema. Il migliore è farlo attraverso i mercati finanziari. Da qualche tempo i Bitcoin sono scambiati anche sui mercato globali: tutto ciò ha portato tantissime persone ad interessarsi e ad entrare nel mondo delle criptovalute.

È che fare Bitcoin è semplice: o meglio, fare trading lo è. Dipenda dagli obiettivi che ti poni: se vuoi comprare Bitcoin per guadagnarci, non farlo nel mercato reale, ma in quello offerto dai broker online. Così potrai guadagnare dalla volatilità del fenomeno. E i broker, che sono intermediari autorizzati che ti permettono di comunicare con i mercati per fare trading su asset differenti, sono ormai scelti sempre più dalle persone che hanno bisogno di questa scorciatoia per sfruttare al meglio il mondo delle valute virtuali.

Bitcoin: come comprare e vendere BTC con i broker

Come si fa? Iscrizione, deposito minimo e s’inizia a negoziare sull’asset che preferisci. Molte volte sui bitcoin, ormai stabili su determinate percentuali e sempre più alternativa d’investimento che le oscillazioni importanti. Con i broker di trading online puoi comprare e vendere Bitcoin: fenomenale. E pure se hai il desiderio di conservarli ora per poi rivenderli, va bene lo stesso.

Vendere Bitcoin non equivale sempre ad averlo precedentemente: il broker che lo possiede te lo ‘presta’ per poi venderlo, e guadagni insieme al broker. Acquistare Bitcoin ha però bisogno di una procedura precisa e molto simile al trading: perché la moneta non è concretamente nel tuo wallet, ma stai facendo solo trading. Ossia stai investendo il tuo capitale in una posizione d’acquisto: sale il BC, tu guadagni; altrimenti perdi quanto hai speso. Stesso procedimento per la fase di vendita.

Il broker ti lascia decidere l’apertura e la chiusura delle operazioni, delle trades, e anche delle decisioni finali: se hai paura che vendere possa causare una perdita, puoi evitare. E così in tutte le situazioni. Tocca infatti avere una strategia, i mercati sono troppo volubili per fidarsi della piattaforma: per questo, i broker mettono a disposizione sulle loro piattaforme la possibilità di fare una sorta di analisi tecnica. Questo è possibile avendo un account demo: quelli che ti permettono di perlustrare questo mondo senza spendere denaro.

La strategia più seguita è quella di fare un programma di investimento importante, tipo a lungo termine: una volta individuata la tendenza tocca entrare nel mercato e lasciare la posizione aperta a lungo. Arriverà un momento in cui i risultati saranno soddisfacenti. Nel frattempo, guadagni attraverso il trading di breve e medio termine. Come? Con gli aiuti tecnici presenti sulle stesse piattaforme.

Metodi alternativi per acquistare Bitcoin

Ci sono poi altri metodi per acquistare Bitcoin, quelli senza fare trading. Si tratta di procedimenti meno convenienti: i Bitcoin restano molto costosi, e acquistarli in maniere differenti può essere anche complesso.

Primo step: crearti il tuo wallet elettronico, che è un portafoglio sul quale potrai sommare la tua valuta virtuale. Si fa attraverso la scelta del cliente, ossia del software che fa al caso tuo e ti dice quanti ce ne sono. Il wallet si crea in modo semplice e veloce: basta seguire le istruzioni. Ah, e ricorda che è gratuito.

Se hai dubbi o perplessità, il consiglio è quello di iniziare con Bitcoin Core: è compatibile con tutti i sistemi operativi e ti aiuta a gestire il portamonete, dunque a pagare o ricevere pagamenti in moneta virtuale. Questa soluzione è il contrario del complesso: è molto, molto semplice. E poi intuitiva. Scaricate e installate, quindi lanciate e scegliete la cartella sul proprio computer: all’interno mettete il portafoglio di Bitcoin personale. Consigli spassionati: fate copie di backup. Perdere il wallet vuol dire perdere soldi. Ed è un attimo.

I wallet sono ovviamente molto sicuri: se lo installi sul tuo PC, basterà attivare la cifratura in ‘Impostazioni’, dunque cliccare su ‘Cifra portamonete’.

Lo step successivo è scaricare sul computer la blockchain su cui si basa il sistema: il database avrà all’interno tutte le transazioni in Bitcoin ed è chiamata così perché strutturata a blocchi. Il sistema di sicurezza? Viene effettuata una transazione un nuovo anello si aggiunge alla catena del sistema che funge da testimonianza dell’operazione effettuata.

I siti per comprare Bitcoin sono vari, nello specifico ci si può rivolgere a Bitstamp: con quest’ultimo puoi aprire un conto e riempirlo con valute digitali comprate da altri utenti. Oltre a Bitstamp ci sono altri siti specializzati: exchanges che servono a comprare direttamente Bitcoin attraverso bonifico o carta di credito. Serve chiaramente validare l’account attraverso il riconoscimento della persona.