Facebook vuole entrare nel mondo della blockchain

Perchè Facebook vuole entrare nel mercato delle blockchain?

Facebook punta a entrare nel mondo della blockchain. E’ quanto è stato diffuso da alcuni media. La notizia ha subito scosso il mondo economico. Perchè Zuckerberg vuole intraprendere questa strada e come conta di fare?

L’idea di Facebook

Voci vicine al New York Times hanno insinuato che Facebook starebbe cercando di raccogliere la somma di un miliardo di dollari attraverso società di venture capital. Lo scopo sarebbe quello di lanciare una propria criptovaluta attraverso Watsapp. La notizia ha del clamoroso per due motivi, uno “tecnico” ed uno commerciale. Il primo è evidente: se un visionario come Zuckerberg decide di puntare sulle criptovalute, significa che vede in esse del potenziale nel medio-lungo termo, con buona pace dei suoi detrattori. Il motivo economico è che l’ingresso di facebook in questo mercato rischia di stravolgerlo. C’è però, un’ombra sulla questione. Secondo CNBC, la società di Menlo Park, disporrebbe di ben 44 miliardi di dollari in contanti. Quindi perchè raccoglierne un miliardo attraverso una venture capital?

Blockchain contro scandali

La verità sull’ingresso di Facebook nel mondo delle criptovalute risiede nelle recenti polemiche inerenti alle falle sulla sicurezza del social network. Di fronte al Congresso, Zuckerberg ha dovuto ammettere le sue colpe e promettere di porre rimedio. Da questo punto di vista, dunque, uno stablecoin (ovvero un asset che ha come caratteristica la stabilita’ del suo prezzo anche in momenti di alta volatilita) potrebbe essere la risposta a questi problemi. Non solo. E’ stato calcolato che Zuckerberg potrebbe incassare attraverso Facebook dai 3 a 19 miliardi di dollari di entrate aggiuntive entro il 2021. Rimane, però, una domanda ancora senza risposta: cosa dovrebbe spingere gli utenti a preferire il sistema del social network agli altri già rodati sul mercato? Quale strategia intendono adottare i geni al lavoro per Mark per portare all’attenzione questa nuova “creatura”?

Il futuro dei pagamenti per telefono

L’idea di fondo di Zuckerberg è quella di lanciare “una moneta che gli utenti di WhatsApp, che Facebook possiede, in grado di poter essere inviata istantaneamente ad amici e familiari, hanno riferito cinque persone informate sul dossier”. L’idea non è nuova, a dire il vero, ma non ha mai avuto concreta attuazione. A differenza di altri competitors, però, Zuckerbeg può sfruttare il grande bacino d’utenza di wats app rendendo disponibili, in un istante, a centinaia di milioni di utenti, i portafogli digitali utilizzati per le valute criptate. Insomma: sembra proprio che Zuckerberg punti a sbaragliare la concorrenza anche in un campo che sembra non propriamente appartenergli.

Condividi: